Di suoni solitari sono fatta, bronzea d’estate e afa.

Rintocchi di tempo: i passi si sfaldano tra i pensieri.

Divento grande.

Me ne accorgo: dalle pietre che scelgo.

Una risposta a "Augusta Bariona"

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...