Erano le 6.00..

Erano le 6.00 quando mi sono svegliata. Di sabato, come al solito, anche quando era uno dei due giorni della settimana “libero da sveglie”, puntualmente mi alzavo alle 7.00, se non prima.

Oggi – dopo una settimana di ottimo sonno – ancora come ieri ho avuto una notte un pò tormentata. Alle 6.00 ero in piedi. E adesso..sono già le 11.32. Il tempo vola. Non ho ancora fatto Qi gong nè letto il Corriere. Le due cose che dovrebbero scandire, prima di tutto il resto/testo, la mattina.

Erano le 6.00 e tra poco è mezzogiorno.

Stasera andrò alla Torre Branca, alla Triennale. Non ci salgo da quando ero piccola. Sto cercando una casa nuova o, meglio, un posto nuovo. Lo sento sotto la pelle che il bisogno di spazi di silenzio diversi e la necessità della natura intorno inizia a farsi impellente. pelle..impellente..ci saranno attinenze? Ci saranno consonanze? Vivo in un labirinto di pensieri, pane, salame e barbera? Non so perchè sono ancora qui. Forse perchè erano le 6.00.

Leggevo prima,

di uomini intelligenti

l’eterna ricerca.

Vivevo attraverso la pelle

senza conoscerla come ora – e questo è un fatto –

Sentivo attraverso il contatto.

Gli uomini

solo attraverso il loro cazzo.

L’unica cosa sincera pulita

è la pelle.

Gli uomini li senti così.

Li capisci.

Da come ti fottono

comprendi la loro vita.

Fino a lì.

Gli uomini si leggono

come un libro aperto

ma

solo attraverso la pelle.

Solo attraverso quello che condividi

con loro, con sincerità.

Così noi donne: troppa testa

troppo controllo, troppo pudore,

troppo dolore e ben poco orgasmo.

Pochissimo amore per noi stesse.

Peccato di omissione essenziale: evitare la vita,

il corpo, la bellezza del momento presente.

Si arriva sempre dopo a capire.

peccato.

Sono le 12.12 e mi chiedo come faccio ad andare così fuori tema. Senza quel necessario scopo di avere followers o pubblicizzare i proprio sacri testi (e sarebbe più logico date certe assenze, successe per il tempo della menopausa..anche se la parola indicherebbe di darci dentro..).

Sono in una galleria d’arte di Prato: dovrei pubblicizzarlo? Perchè? Frega qualcosa a qualcuno? No. Punto. Sto fuori tema e al tramonto vedrò Milano da un pò più in alto. Cerco un posto con l’aria profumata e silenzio gratuito. Ecco mi viene in mente che il cimitero sarebbe il posto ideale forse ma, ahimè, non è ancor giunto il momento.

P.s ringrazio infinitamente “Arcadio Lume” che, con i suoi santi aforismi, riesce ad ispirarmi ed infondermi il buonumore e il coraggio di scrivere le mie sciocchezze. Ringrazio J.Rodolfo Wilcock che mi ispirò fin da piccola.

7 risposte a "Erano le 6.00.."

  1. luisa zambrotta ha detto:

    Sei in una galleria a Prato? Ma certo che dovresti comunicarcelo! Non sarebbe una vuota vanteria…
    A parte questo, il post è molto bello e il “Peccato di omissione essenziale” racchiude in poche parole una realtà che non avresti potuto evocare così bene neanche con una lunga dissertazione

    Piace a 1 persona

    1. auacollage ha detto:

      Ma grazie. La galleria ha degli artisti interessanti. Si chiama « Die maurer «  e ha il sito aggiornato da poco. Nome particolare vero?
      Scriverò un post con l’informazione.
      Grazie per aver appprezzato l’articolo e la sintesi che è scaturita spontanea🙏😀

      Piace a 1 persona

  2. Arcadio🌀Lume ha detto:

    perché mai sciocchezze, ovvero perché mai dovrebbero essere delle sciocchezze più sciocche di ogni cosa la mente umana partorisce? L’hai detto: il sesso è uno di quei rari momenti in cui siamo senza maschere, privi dell’artificio sciocco dei pensieri

    Piace a 1 persona

    1. auacollage ha detto:

      si Capo hai ragione. Dico così perchè a volte l’ego degli aspiranti scrittori/scrittrici mi invade ( per le banalità che scrivono sperando di assomigliare a marguerite, Italo dino o leo) e poi: quante donne conosco che nella vita non si sono mai lasciate andare? E’ una cosa da imparare!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...